comunicazioni obbligatorie on line
COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE ON LINE

Avviso di adeguamento degli standard tecnici di trasmissione delle CO e dei Prospetti Informativi Disabili disposti dal Ministero del Lavoro

A seguito della entrata in vigore delle nuove disposizioni Ministeriali per la trasmissione delle CO e dei Prospetti Informativi Disabili è prevista per venerdì 10 gennaio 2014, una modifica agli standard tecnici di trasmissione delle suddette tipologie di comunicazione.
Per tanto, in tale data, viene programmata una interruzione del servizio di invio delle CO (sia On Line che con file XML) dalle 12 alle 20. Dopo la riattivazione del servizio, il sistema non accetterà più comunicazioni inviate con i vecchi standard.
Secondo quanto disposto dalla Nota operativa n.16522 del 12-12-2013 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il periodo per l'invio del Prospetto Informativo, relativo all'anno 2013, è fissato dal 10 gennaio al 15 febbraio 2014 compresi.

Per ulteriori informazioni riguardanti le modifiche introdotte è possibile collegarsi con il sito del Ministero del Lavoro, raggiungibile all'indirizzo: www.cliclavoro.gov.it/Aziende/Adempimenti/Pagine/Area-download.aspx


Avviso di proroga degli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2014

Per poter garantire la fruizione degli ammortizzatori sociali in deroga anche nell'anno 2014, a fronte del trasferimento delle necessarie risorse da parte dello Stato, l'Accordo con le Parti Istituzionali e Sociali sottoscritto il 20 dicembre 2013 prevede che, in attesa della definizione dei criteri di concessione previsti dalla normativa statale, le domande di autorizzazione possano essere presentate con le stesse modalità già valide nell'anno 2013 tenendo presente che il periodo di autorizzazione dovrà essere contenuto entro il 31 marzo 2013. Poiché non sono ammesse concessioni a cavallo di due anni, le autorizzazioni che iniziano nel 2013 dovranno terminare entro il 31 dicembre 2013 e quindi quelle che iniziano nel 2014 dovranno terminare entro il 31 marzo 2014. Dal 10 gennaio sarà possibile inserire su questo sistema informatico le istanze di CIG in deroga e le istanze di indennità di mobilità in deroga.


Nuovo Catalogo formativo apprendistato professionalizzante

Dal 16 dicembre 2013 è attivo il nuovo catalogo formativo ligure per l'acquisizione delle competenze base e trasversali dell'apprendistato professionalizzante o di mestiere. L'adesione all'offerta formativa regionale è facoltativa, gratuita ed erogata a mezzo voucher. La formazione è svolta presso un Organismo formativo a catalogo e intereressa l'intero ciclo di 40, 80 o 120 ore previsto in funzione del titolo di studio in possesso dell'apprendista. Per approfondimenti e chiarimenti si rinvia alla sezione dedicata. Si informa che le Schede rilevazione aapprendista (SRA) inviate prima del 16 dicembre per apprendisti non ancora iscritti presso gli Organismi formativi sono state annullate e debbono essere ripresentate per accedere al nuovo catalogo formativo in questione.
Genova, 23 dicembre 2013


Comunicazione riguardante la formazione degli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante

Si conferma la prevista e comunicata chiusura dell'attività formativa del Piano di formazione degli apprendisti 2007 e del Piano di formazione degli apprendisti seconda annualità 2006/2007 in data 30 giugno 2013 e la chiusura dell'attività formativa della Sperimentazione Voucher Apprendistato in data 30 ottobre 2013. Genova 10 dicembre 2013


Comunicazione riguardante la formazione degli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante.

Per procedere all'invio della SRA degli apprendisti assunti a partire dal 15 novembre 2011 e fino al 25 aprile 2012 Regione Liguria ha concesso come termine ultimo e improrogabile il 19 novembre 2012. Dopo tale data l'impresa perderà definitivamente la possibilità di aderire all'offerta formativa pubblica finanziata.
Per maggiori dettagli consultare il documento.


Apprendistato per la Qualifica e il Diploma Professionale

La Regione Liguria ha disciplinato i profili formativi dell'apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, ai sensi dell'articolo 3 del Decreto legislativo 167/2011 (Testo Unico dell'Apprendistato), con la deliberazione di Giunta regionale n. 553 del 18 maggio 2012.
Successivamente, con il decreto dirigenziale n.4547/2012 è stata approvata la prima sperimentazione della disciplina regionale.

Il contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale è rivolto ad adolescenti e giovani che abbiano compiuto 15 anni, in possesso di diploma di scuola secondaria di primo grado, fino al compimento del 25esimo anno di età:

  • che stanno frequentando percorsi di istruzione o di istruzione e formazione professionale
  • oppure
  • che hanno frequentato, in tutto o in parte, percorsi di istruzione o di istruzione e formazione professionale
  • oppure
  • in possesso di una qualifica professionale (per l'acquisizione del diploma professionale)
  • oppure
  • che non abbiano già conseguito titolo equivalente o superiore alla qualifica o al diploma professionale

Per ulteriori informazioni sulla disciplina regionale dei profili formativi dell'apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale e sulla relativa sperimentazione, consultare le pagine del sito di Regione Liguria

Per i dettagli sull'utilizzo del sistema è possibile consultare l'apposito manuale utente


Nuovo Catalogo regionale dell'offerta formativa pubblica
Apprendistato professionalizzante - Testo unico

Il 26 aprile 2012 è entrato definitivamente in vigore il dlgs 167/2011 - Testo Unico dell'Apprendistato che ha riformato la disciplina del contratto di apprendistato e introdotto nuove disposizioni per il suo corretto svolgimento. Secondo quanto stabilito dal Testo Unico dell'Apprendistato la Regione Liguria ha provveduto con legge n.13 del 5 aprile 2012 (pubblicata sul Burl n.6 dell'11 aprile 2012) a modificare la legge n.18 del 11 maggio 2009 "Sistema educativo regionale di istruzione, formazione e orientamento" per la parte relativa all'apprendistato. La Regione Liguria con deliberazione della Giunta regionale n.544 del 18 maggio 2012 (pubblicata sul Burl n.22 del 30 maggio 2012) ha approvato la "Disciplina dell'apprendistato professionalizzante o di mestiere" che definisce gli standard minimi di erogazione dell'offerta formativa pubblica dedicata all'apprendistato professionalizzante per l'acquisizione delle competenze di base e trasversali (così come indicato all'articolo 4 del Testo Unico), le cui disposizioni sono applicabili agli apprendisti assunti con tale tipologia di contratto a partire dal 26 aprile 2012 In particolare la durata della formazione di base e trasversale da acquisire durante il triennio di apprendistato professionalizzante si differenzia in relazione al livello di scolarità dell'apprendista e va da un minimo di 40 a un massimo di 120 ore. Con decreto del Dirigente n.2148 del 25 giugno 2012 si è provveduto ad approvare lo "Schema di articolazione dell'offerta formativa pubblica per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante ai fini dell'acquisizione delle competenze di base e trasversali", definendo in particolare i diversi percorsi formativi. I contenuti relativi ai vari percorsi formativi si possono trovare nelle "Linee guida relative alle modalità operative circa la gestione dell'offerta formativa pubblica finalizzata all'acquisizione delle competenze di base e trasversali nell'ambito dell'apprendistato professionalizzante o di mestiere (in attuazione della Disciplina dell'apprendistato professionalizzante o di mestiere – dgr n.554 del 18 maggio 2012)", approvate con delibera della Giunta regionale n.488 del 3 maggio 2013 La formazione viene proposta attraverso il nuovo Catalogo regionale dell'offerta formativa pubblica dove sono indicati gli Organismi formativi e le loro sedi operative in cui viene erogata la formazione di base e trasversale finanziata attraverso l'assegnazione all'apprendista di apposito voucher.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di Regione Liguria e sui siti delle province liguri che operano sul territorio: Genova, Imperia, La Spezia, Savona.

Per i dettagli sull'utilizzo del sistema è possibile consultare l'apposito manuale utente.

Per maggiori spiegazioni riguardo la procedura potete contattare gli uffici provinciali dei servizi per l'impiego ai numeri riportati nella sezione "Assistenza tecnica sulle Comunicazioni obbligatorie on line" presente in questa pagina

Genova, 30 dicembre 2013


Invio del prospetto informativo dei disabili: sistema regionale ligure

Si ricorda che, come disposto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali- con Nota operativa n.16522 del 12-12-2013, i servizi telematici sono disponibili a partire dal 10 gennaio 2014 mentre il termine ultimo per la presentazione del prospetto informativo disabili, per l'anno 2013, scadrà il 15 febbraio 2014.

Nel rispetto dei vincoli posti dal Ministero del Lavoro per l'invio delle rettifiche, dopo tale data sarà consentito solo l'invio delle rettifiche entro 5 giorni dalla data della Comunicazione di cui si intende inviare la rettifica.
La compilazione e l'invio del prospetto al di fuori di tale scadenza sarà consentita solo ed esclusivamente ai soggetti che intendono ottemperare all'obbligo a seguito di ravvedimento operoso; nel qual caso lo stesso sarà segnalato d'ufficio ai competenti servizi ispettivi ai fini dell'irrogazione della sanzione prevista dall'articolo 15, comma 1, della citata Legge 68/1999, ovvero a seguito di "visita ispettiva".

È attivo nel periodo sopra indicato il servizio di assistenza tecnica telefonica al numero 010 57176447, disponibile nei giorni feriali dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 13 alle ore 15.

Altresì è attivo per tutto l'anno il servizio di assistenza tecnica via posta elettronica all'indirizzo aiutotecnicounipi@regione.liguria.it.

Per maggiori dettagli sulle modalità e i termini di invio consultare l'apposito Manuale d'uso.


Comunicazioni di istanze di indennità di mobilità in deroga

A partire dal 15 novembre 2011, le istanze per la concessione dell'indennità della mobilità in deroga devono essere presentate tramite il sistema informatico delle Comunicazioni Obbligatorie della Regione Liguria.

Da tale data sono pertanto disponibili le nuove funzionalità per l'invio telematico delle Domande di indennità di Mobilità in deroga. Tali funzionalità si raggiungono collegandosi con il sistema di invio delle comunicazioni obbligatorie di Regione Liguria e scegliendo, nella pagina "Indice", le voci "Nuova Domanda di indennità di MOBILITÀ in deroga" o, in caso di proroga, "Nuova Domanda di Proroga indennità MOBILITÀ in deroga". Per maggiori dettagli sulle modalità e termini di invio consultare l'apposito manuale o la "Guida alla concessione degli ammortizzatori sociali in deroga" reperibile al sito istituzionale di Regione Liguria www.regione.liguria.it seguendo il percorso: scuola formazione lavoro > lavoro > ammortizzatori sociali in deroga.

Analogamente agli altri modelli di Comunicazioni telematiche è possibile utilizzare, sempre per il tramite del sistema informatico delle Comunicazioni Obbligatorie della Regione Liguria, le funzioni "annullamento" e "rettifica", che consentono rispettivamente di annullare la comunicazione già effettuata o di variarne il contenuto. Per tali funzioni il sistema prevede che Regione Liguria possa accettare eventuali richieste di modifica alle domande già inviate solo a fronte di esplicita comunicazione da parte dell'utente effettuata telefonando ai numeri dell'area gestione ammortizzatori sociali in deroga riportati nel Manuale d'uso al capitolo 8.

Si precisa che tale comunicazione ha efficacia esclusivamente verso la Regione Liguria e non verso le altre Amministrazioni.
Per l'assistenza tecnica sulle funzionalità relative alla trasmissione telematica delle domande di indennità di mobilità in deroga, la Regione Liguria ha predisposto il numero telefonico 010.57176444 che, a partire dal 15 giugno 2014, è attivo nei giorni feriali con orario dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12, nonché l'apposito indirizzo di posta elettronica aiutotecnicoderoga@regione.liguria.it

Le domande già redatte sulla precedente modulistica saranno accettate fino alla data del 15.12.2011 (farà fede il timbro postale).


Comunicazioni della prima sospensione CIG in deroga

Secondo quanto previsto dalle Disposizioni per l'applicazione dell'Accordo quadro tra Regione Liguria e le parti sociali approvato dalla Giunta Regionale in data 5 agosto 2011, dal 1° settembre 2011 sono tenuti a tale comunicazione i datori di lavoro privati che fanno ricorso alla Cassa integrazione Guadagni in deroga.

Ai sensi del sopra citato Accordo quadro, l'invio di tale documentazione è indispensabile affinchè il lavoratore possa usufruire degli interventi di riqualificazione professionale o delle proposte di lavoro congruo.

Il datore di lavoro provvede quindi, con un anticipo di almeno tre giorni lavorativi, alla comunicazione telematica della prima sospensione effettuata per ogni lavoratore e per ciascun decreto autorizzativo di Cassa Integrazione Guadagni in Deroga tramite il sistema informatico delle Comunicazioni Obbligatorie della Regione Liguria.
Qualora la sospensione sia effettuata antecedentemente alla presentazione dell'istanza di autorizzazione alla Regione Liguria, il datore di lavoro deve allegare all'istanza medesima la dichiarazione di aver ottemperato alla comunicazione della sospensione entro i termini sopra indicati, avendo preventivamente acquisito e conservato agli atti sia la dichiarazione di immediata disponibilità sia l'informativa debitamente sottoscritte dai lavoratori interessati.

Tramite il medesimo sistema informatico, il datore di lavoro provvede altresì alla comunicazione telematica del reintegro in azienda qualora avvenga anticipatamente rispetto alla scadenza originariamente comunicata. La mancata comunicazione di reintegro non consente la possibilità di procedere a successive sospensioni all'interno del periodo originariamente comunicato.
Inoltre, per poter partecipare a percorsi di politica attiva, è necessario che il lavoratore abbia residenza o domicilio sul territorio regionale.
Si ricorda che, analogamente alle Comunicazioni di Istanza di CIG in Deroga, anche le Comunicazioni inerenti le Sospensioni non sono da considerarsi pluriefficaci e pertanto hanno validità esclusivamente verso la Regione Liguria e non nei confronti delle altre Amministrazioni.

Si rammenta, altresì, che l'INPS - Direzione Regionale della Liguria può verificare, al fine di disporre l'erogazione dell'ammortizzatore sociale spettante al lavoratore, i corretti e puntuali adempimenti da parte del datore di lavoro per quanto attiene alle comunicazioni informatiche di sospensione di cui sopra.

Per maggiori dettagli sulle modalità e i termini di invio consultare l'apposito manuale d'uso.
Comunicazioni di istanze di CIG in deroga

A partire dal 15 marzo 2011, le istanze per la concessione della cassa integrazione guadagni in deroga devono essere presentate unicamente tramite il sistema informatico delle Comunicazioni Obbligatorie della Regione Liguria.

Da tale data sono pertanto disponibili le nuove funzionalità per l'invio telematico delle Domande di Cassa integrazione guadagni in deroga. Tali funzionalità si raggiungono collegandosi con il sistema di invio delle comunicazioni obbligatorie di Regione Liguria e scegliendo, nella pagina "Indice", le voci "Nuova Domanda di CIG in deroga" o, in caso di proroga, "Nuova Domanda di Proroga CIG in deroga". Per maggiori dettagli sulle modalità e termini di invio consultare l'apposito manuale o la "Guida alla concessione degli ammortizzatori sociali in deroga" reperibile al sito istituzionale di Regione Liguria www.regione.liguria.it seguendo il percorso: scuola formazione lavoro > lavoro > ammortizzatori sociali in deroga

Analogamente agli altri modelli di Comunicazioni telematiche è possibile utilizzare, sempre per il tramite del sistema informatico delle Comunicazioni Obbligatorie della Regione Liguria, le funzioni "annullamento" e "rettifica", che consentono rispettivamente di annullare la comunicazione già effettuata o di variarne il contenuto. Per tali funzioni il sistema prevede che Regione Liguria possa accettare eventuali richieste di modifica alle domande già inviate solo a fronte di esplicita comunicazione da parte dell'utente effettuata telefonando ai numeri dell'area gestione ammortizzatori sociali in deroga riportati nel Manuale d'uso al capitolo 8.

Si precisa che tale comunicazione ha efficacia esclusivamente verso la Regione Liguria e non verso le altre Amministrazioni.

Per l'assistenza tecnica sulle funzionalità relative alla trasmissione telematica delle domande di CIG in deroga, la Regione Liguria ha predisposto il numero telefonico 010.57176444 che, a partire dal 15 giugno 2014, è attivo nei giorni feriali con orario dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12


Progressione Verticale nella Pubblica Amministrazione

Il Ministero del Lavoro ha emanato una nota con chiarimenti in merito alle modalità di comunicazione delle progressioni verticali nella Pubblica Amministrazione. La nota è scaricabile in formato .pdf

Assistenza tecnica sulle Comunicazioni obbligatorie on line

Dal 1 marzo 2009 per ricevere assistenza tecnico-informatica e per tutte le informazioni riguardanti i rapporti di lavoro, l'accreditamento e le comunicazioni obbligatorie on line è necessario rivolgersi agli uffici provinciali dei servizi per l'impiego sotto elencati:

  • Provincia di Genova
    • Ufficio Sistemi informativi, via Cesarea 14 - Genova - tel 010.5497508
      E-mail: semplicegenova@provincia.genova.it
      Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e tutti i pomeriggi, eccetto il venerdì, dalle 14.30 alle 16.30
  • Provincia di Savona
    • Centro per l'impiego Savona, via al Molinero - tel 019.8313700
      E-mail: ci_savona@provincia.savona.it
      Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 e, nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle 15.00 alle 16.30
  • Provincia della Spezia
    • Centro per l'impiego La Spezia, via XXIV Maggio 22 - tel 0187.779341
      E-mail: assistenza.co@provincia.sp.it
      Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e, nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle 15.00 alle 17.00
  • Provincia di Imperia
    • Centro per l'impiego Imperia, piazza Roma 2 - tel 0184.577099
      E-mail: aiutotecnico.co@provincia.imperia.it
      Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e, nei pomeriggi di lunedì e mercoledì, dalle 14.30 alle 16.30

Comunicazioni riguardanti il rapporto di lavoro domestico

Il D.L. 28 novembre 2008 n.185, così come modificato dalla legge di conversione 28 gennaio 2009, n.2 prevede un'importante deroga al sistema della comunicazioni obbligatorie, introducendo una procedura speciale di comunicazione dell'instaurazione, trasformazione, proroga e cassazione del rapporto di lavoro domestico con la presentazione del modello "semplificato" UNIDOM non più al Centro per l'impiego territorialmente competente, bensì direttamente all'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS).
Quanto sopra è stato comunicato con la nota di chiarimento sugli adempimenti connessi alla comunicazione riguardante l'instaurazione, la proroga, la trasformazione e la cessazione del rapporto di lavoro domestico del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Prot. N.16/SEGR/1044/del 16.02.2009.


Comunicazioni assunzioni licenziamenti

Il decreto interministeriale 30 ottobre 2007 stabilisce che tutti i datori di lavoro, pubblici e privati, debbano comunicare assunzioni, proroghe, trasformazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro in via unificata e telematica come da indicazioni riportate sul sito www.lavoro.gov.it/co. Le comunicazioni cartacee sono consentite solo ai datori di lavoro domestico.

Le comunicazioni on line sostituiscono le precedenti modalità di trasmissione ai Centri per l'impiego (CPI), all'INPS, all'INAIL e al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Dal 1° marzo 2008 non è più necessario inviare comunicazioni cartacee multiple: il sistema telematico della Regione Liguria consente di compilare on line un unico modello pluriefficace nei confronti di tutti gli enti competenti.

Devono accreditarsi al servizio di Comunicazioni on line tutti i datori di lavoro pubblici e privati e i soggetti da questi delegati (consulenti del Lavoro, avvocati o procuratori legali, dottori commercialisti, associazioni di categoria). L'accreditamento avviene presentando domanda ai competenti uffici provinciali tramite i moduli scaricabili cliccando sull'apposito pulsante "Moduli accreditamento" riportato nella sezione modulistica in alto in questa pagina.

I soggetti accreditati possono procedere all'inoltro delle comunicazioni scegliendo tra due modalità:
  • comunicazioni on line: il pulsante permette di accedere alla compilazione telematica di appositi modelli
  • comunicazioni con file xml: il pulsante permette il caricamento di file in formato xml consentendo l'invio e la ricezione di comunicazioni massive prodotte da sistemi informativi proprietari coerenti con le specifiche ministeriali

Il sistema di comunicazioni on line della Regione Liguria consente ai soggetti accreditati di effettuare le variazioni agendo direttamente sulla banca dati dei rapporti di lavoro gestita dai Centri per l'impiego, con il vantaggio di evitare equivoci o errori.

In caso di mancato funzionamento dei servizi informatici, i soggetti obbligati e abilitati che devono comunicare un'assunzione, sono tenuti comunque a inviare una comunicazione sintetica d'urgenza, utilizzando il modulo Unificato Urg, inviandolo al Fax Server 848 800 131 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Resta fermo l'obbligo di invio della comunicazione ordinaria al servizio competente nel primo giorno utile successivo. E' possibile comunque consultare mensilmente il Bollettino ufficiale regionale per reperire l'elenco delle interruzioni del sistema.

Allegati
  • Decreto interministeriale 30 ottobre 2007 per le comunicazioni obbligatorie on line
    formato .pdf (kb 309)

  • Indirizzi regionali relativi all'accreditamento dei datori di lavoro e alla trasmissione informatica delle comunicazioni da essi dovute ai servizi competenti, approvati con deliberazione della Giunta regionale n.10 del 11 gennaio 2008
    formato .pdf (kb 42)

preleva acrobat reader Clicca sull'icona per installare gratuitamente Acrobat Reader dal sito Adobe.

torna a inizio pagina
vai alla home page del sito del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale vai alla home page del portale della Regione Liguria vai alla home page del portale sul lavoro della Regione Liguria